Il Teatro Politeama di Palermo illuminato dal Palermo Light Festival. L’evento diventa una produzione in streaming che si potrà seguire stasera dalle 21 su Tgs e dalle 22 sui canali social di Bauhaus Ev; poi martedì 29 anche sui canali social de Le Vie dei Tesori, partner dell’iniziativa; e mercoledì 30 di nuovo sui social di Bauhaus Ev. 

Il Palermo Light Festival ospiterà sei video mapping. Il primo, attesissimo, sarà a cura di Alessio Cassaro, uno dei più richiesti ideatori di questo genere di performance a livello mondiale.

Il palermitano Cassaro vanta infatti numerose partecipazioni a festival delle luci internazionali, in Giappone, Russia, Ungheria, Olanda, Francia, Italia e per il Palermo Light Festival realizzerà un vero e proprio storytelling in realtà aumentata: immagini, colori e movimenti prenderanno vita sulla facciata del Teatro creando spettacolari effetti visivi in 3D

Le parole dell’artista

Triskelion è il mio abbraccio a Palermo – dice Cassaro – una cascata di fantasie luminose, virtuosismi perfetti di chi come me, ama profondamente questa città. E’ giunto il momento di tirar fuori la sua anima viva e autentica, oltre che arcaica: la Triscele, il simbolo celtico a cui si ispira la Trinacria, coincide col movimento, con i suoi significati stratificati, è figura dell’eterno divenire, della continuità vita/morte/rinascita che governa il cosmo, un segno magico, un talismano che protegge chi lo porta”. 

Il contest

 Subito dopo il videomapping di Alessio Cassaro, annunciato da Stefano Piazza – nelle sue vesti di affascinante narratore e gran cerimoniere della serata – inizierà il contest vero e proprio tra cinque allieve dell’Accademia di Belle Arti. s

Si fronteggeranno i lavori di Irene Carollo, Nadia Manco, Sara Cusimano, Serena Pantaleo e Miriana Di Martino. La giuria che indicherà la giovane artista vincitrice del contest è formata, oltre che da Alessio Cassaro, da Massimo Tomasino (lighting designer per i concerti di Antonello Venditti, Vinicio Capossela, Goran Bregovic ed Elton John, solo per citarne alcuni), Fabrizio Lupo (scenografo, collaboratore di registi come Roberto Andò, Jérôme Savary, Roberto De Simone) e l’organizzatore teatrale Sandro Tranchina.

Le allieve sono state selezionate dalla talent scout Serena Pantaleo. La vincitrice si aggiudicherà uno stage formativo presso l’Antaless Visual Design e una Suite Adobe Creative. 

0