Le Orestiadi di Gibellina, con l’associazione Scena Aperta di Palermo, selezionano progetti inediti di under 35 siciliani. La quarta edizione del Premio #cittàlaboratorio premierà il vincitore con un contributo di 3.000 euro per la realizzazione dello spettacolo.

Scopo del premio è valorizzare i giovani autori, registi, coreografi, attori e i diversi linguaggi della scena teatrale siciliana.

Si rivolge a giovani artisti siciliani under 35: gruppi di recente formazione, artisti impegnati in nuovi percorsi di ricerca teatrale, drammaturgica e linguistica. I partecipanti non devono appartenere a strutture riconosciute e sovvenzionate dal Ministero o dalla Regione Siciliana.

Requisiti

Autori e partecipanti al progetto (registi, attori, drammaturghi, coreografi, scenografi, musicisti) devono essere residenti in Sicilia e non devono avere compiuto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando. Nel caso di compagnie o gruppi, la maggioranza degli attori in scena, il regista o coreografo e l’autore devono necessariamente essere residenti in Sicilia.

Come candidarsi

Il Premio seleziona progetti teatrali (prosa, narrazione, teatro-danza, performance, teatro gestuale) originali e inediti destinati alla scena, che dovranno essere presentati a mezzo mail entro e non oltre le ore 12.00 del 28 aprile 2021.

Per candidarsi bisogna compilare l’apposito modulo scaricabile dal sito di Fondazione Orestiad.

15 saranno i progetti che verranno selezionati e avranno la possibilità di partecipare alla competizione artistica.

La giuria

Un osservatorio critico, designato dalle Orestiadi di Gibellina e dall’associazione Scena Aperta di Palermo, sceglierà il progetto vincitore del Premio e attribuirà una menzione speciale.

Il premio

Il premio consiste in un contributo di 3.000,00 euro (oltre iva 10%), che servirà a presentare un’anteprima del lavoro alle Orestiadi di Gibellina (luglio/agosto 2020). È prevista anche una menzione speciale che riceverà la somma di 2.000,00 euro (oltre iva 10%) per presentare un’anteprima del lavoro alle Orestiadi di Gibellina.

0