Cosmesi sostenibile. Arriva l’eco-certificazione del make-up 

Composizione, quantità di sostanze non biodegradabili e tipo di imballaggio non saranno più un tabù. Grazie alla proposta di legge n° 2812 esibita alla Camera qualche mese fa, da Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente con la collaborazione dell’Associazione Internazionale di Dermatologia Ecologica Skineco ogni prodotto sia esso un rossetto, una crema, un ombretto o un fondotinta dovrà essere munito di un dossier ecologico. Ogni cosmetico per essere definito biosostenibile al 100% ed ottenere la certificazione, non deve presentare nessun tipo di sostanza dannosa per la salute e per l’ambiente. Il certificato accerterà in modo dettagliato la composizione ma anche la natura delle sostanze utilizzate e l’incidenza ecologica dell’imballaggio. Nonostante le enormi quantità di prodotti utilizzati, ancora oggi in Italia non è stata approvata una normativa che preveda di misurare cosa e quanto finisce nell’ambiente, per tali ragioni il progetto di legge stabilisce che venga creato un marchio tutto italiano di qualità ecologica che detti i criteri specifici di valutazione e gli strumenti da adottare per calcolare il rispetto dei parametri di tossico logicità del prodotto. Cosmetici sani e naturali, privi di sostanze chimiche dannose per l’uomo, gli animali e l’ambiente diventeranno dunque uno dei nuovi campi d’azione della green economy e della chimica verde in Italia.

0