Una tavola e un giacchetto tecnico collegati ad una moto d’acqua permettono la propulsione in aria e sott’acqua. Arriva anche in Italia la moda che spopola in America e su youtube: il flyboard.
Si tratta di una tavola da agganciare ai piedi, grazie ad apposite calzature, e alle mani con l’uso degli ugelli, che  spara un getto d’acqua dalla base, facendovi letteralmente decollare. Acqua che pesca e ributta, direttamente in mare, grazie a un lungo tubo flessibile. Fantasia, coraggio, intraprendenza ed equilibrio sono gli unici requisiti richiesti. Il Flyboard è molto intuitivo. È quasi come imparare a camminare, una volta trovato il proprio equilibrio, si potrà compiere ogni tipo di evoluzione, tuffandosi, decollando o riemergendo dall’acqua. Compatibile con tutti i modelli di moto d’acqua superiori a 100 CV, è disponibile in due versioni. La prima richiede il coinvolgimento di due persone: una sulla moto d’acqua che gestisce la propulsione tramite l’acceleratore, l’altra che utilizza il flyboard. Questa versione consente un apprendimento rapido e grande libertà di movimento, che dipende dall’inclinazione dei piedi. La seconda è per un uso singolo e permette una miglior precisione nelle evoluzioni e stabilità nel volo. La persona sul flyboard gestisce direttamente, tramite comandi a mano, la moto d’acqua, che non fa altro che seguirlo docilmente nel suo percorso. Il suo utilizzo intuitivo vi darà sensazioni eccezionali. Imparare ad uscire dall’acqua richiede pochi minuti di esercizio, dopo i quali sarà facilissimo muoversi sott’acqua come un delfino e sfidare la legge di gravità come Iron Man.
Gli ugelli sotto i piedi garantiscono il 90% della propulsione e permettono un movimento che dipende sia dall’inclinazione dei piedi che dall’uso degli ugelli alle mani, necessari per assicurare la stabilizzazione, così come fossero aste. È anche possibile adattare il lo strumento senza ugelli e aste alle braccia per un divertimento sempre maggiore. In Italia è disponibile a Roma, Genova, Diano Marina, Rimini, Cagliari, Golfo Arancio, Santa Maria Navarrese, Tropea, Reggio Calabria e Taormina sia ai Giardini Naxos che a Riposto. Non rimane che prenotare per rendere quest’estate un’esperienza indimenticabile.

0