Cosa lega tavoli, scrivanie, comodini e lampade ad uno smartphone? La risposta è semplice ed immediata: Ikea. Arriva proprio dal colosso svedese la rivoluzionaria idea, annunciata al Mobile World Congress di Barcellona, di creare una nuova linea di mobili e complementi d’arredo in grado di ricaricare smartphone e tablet. Via cavi, caricatori e prese dunque perché per rianimare la batteria del nostro telefonino basterà appoggiarlo al mobile Ikea di ultima generazione. Veri e propri complementi hi tech dotati di sistemi di ricarica ad induzione senza fili, che consentono di alimentare qualsiasi gadget digitale munito di tecnologia Qi wireless. Questo tipo di ricarica senza fili denominata appunto Qi funziona mediante un accoppiamento induttivo tra il trasmettitore (stazione di carica) e il ricevitore (telefono cellulare). Durante la fase di ricarica trasmettitore e ricevitore restano costantemente in contatto e non appena il dispositivo è completamente carico, cambiano in modalità stand-by. Da ciò è facile evincere che la stazione di ricarica Qi entra in funzione soltanto quando trasferisce energia, in caso contrario il processo di trasmissione e ricezione di radiazioni elettromagnetiche viene arrestato. Questa rivoluzione è solo agli inizi, ma di sicuro la geniale trovata di Ikea costringerà il mercato a muoversi di conseguenza nella stessa direzione. La compagnia scandinava ha annunciato che i primi modelli saranno disponibili già entro la fine di aprile e costeranno circa 20 euro in più rispetto ai prodotti tradizionali. Inoltre sarà possibile acquistare anche dei kit per integrare la ricarica wireless all’interno dei mobili acquistati precedentemente, ad un listino che parte da 30 euro.

0