Che sia un regalo o semplicemente un pretesto per brindare in compagnia, presentarsi ad un invito formale o a casa di amici con una bottiglia di vino, è sempre un gesto piacevole per chi lo fa ed altrettanto gradevole per chi lo riceve.

In questo periodo di festa in cui pranzi, cene, inviti ed occasioni di vario tipo non mancano, le protagoniste sono proprio le bottiglie di vino, da sempre simbolo di convivialità. Negli ultimi anni molte note cantine oltre ad elaborare vini sempre più gustosi e corposi, stanno ponendo notevole attenzione al lato estetico.

Nascono così bottiglie che stupiscono per l’originalità non solo dell’etichetta, ma anche per forma e packaging. Progetti grafici unici, fustellature particolari, carte trasparenti e metodi di stampa innovativi che diventano tecniche di rivestimento capaci di catturare l’attenzione che si trasformano in icone di successo per il brand stesso.

Da quella che incorpora il bicchiere sulla parte superiore, progettata per i bevitori più audaci che in questo modo possono mandar giù più di mezzo litro di vino senza dover riempire continuamente il calice; alla bottiglia dal concept di una botte in legno, il cui materiale essendo 100% ecosostenibile non solo aiuta il vino nella fermentazione, ma dona ad esso un gusto unico.

Non mancano poi bottiglie dalle svariate forme, quelle con etichette quiz dotate di matita per poter risolvere gli enigmi ed ancora bottiglie che capovolte diventano coloratissimi bouquet di fiori o addiruttura bottiglie che rappresentano una silhouette femminile ed una maschile.

Un settore questo in continua espansione, un connubio perfetto per gli amanti del design e del bere ma anche una fonte di ispirazione, per chi a Natale vuole fare un regalo comune con quel tocco di stile ed originalità in più.

0