Il triangolo amoroso che negli anni addietro evidenziava il tradimento all’interno di una coppia, con il sopraggiungere di una terza persona, oggi modifica la natura dei soggetti.

Il terzo incomodo è la tecnologia. Smartphone, pc e tablet, sono loro i protagonisti delle discussioni all’interno della coppia. È abbastanza evidente che il progresso abbia modificato le nostre relazioni sia sentimentali che sessuali. A confermarlo una ricerca statistica dell’azienda Durex, che analizza con numeri e percentuali quello che la tecnologia ci ha tolto.

A quanto pare, infatti, rispetto ai primi del secolo quando il trand era da poco entrato a far parte delle nostre vite, il 20% delle coppie ha avuto un repentino calo delle attività intime e più della metà degli intervistati, intorno al 53%, si dichiara insoddisfatto della sua empatia fisica col partner. La responsabilità di ciò, secondo l’analisi, è l’uso ad oltranza degli strumenti tecnologici. E così che il 30% degli uomini la sera posticipa il mettersi a letto perché impegnati con mouse e pc, mentre il 43% delle donne non si separa dallo smartphone neanche sotto le lenzuola.

Non riesce quindi difficile credere che l’attività intima sia diminuita dopo l’acquisto di uno di questi gioielli che catturano l’attenzione sia degli uomini che delle donne distogliendola dai loro più “carnali” desideri e assopendoli. La soluzione è molto semplice! Se volete salvare la vostra intimità arrestate il sistema e ripristinate il reale.

1 Ti piace