La musica italiana si lancia nel futuro dello spettacolo dal vivo.

A-LIVE è una piattaforma di streaming interattivo pensata per la musica live, per potersi godere spettacoli e concerti in streaming direttamente da casa.

Nasce da un’esigenza concreta, ovvero la voglia di reagire alla situazione di difficoltà ed emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19.

A-LIVE è stata ideata da Alex Braga, musicista d’avanguardia e pioniere dell’Intelligenza Artificiale Musicale, in collaborazione con Fabrizio Capobianco, imprenditore seriale della Silicon Valley, Chief Innovation Officer di Minerva Networks e creatore di TokTv.

La piattaforma A-LIVE, mette a disposizione di tutti gli artisti la possibilità di organizzare un vero e proprio tour virtuale, con concerti a numero chiuso geolocalizzati per aree o città specifiche, di incontrare i fan dopo il concerto con delle video-chat esclusive e di suonare vedendo e sentendo il pubblico grazie ad una nuova tecnologia che unisce elementi reali con elementi virtuali ricreando così una platea virtuale e partecipativa.

Ma come funziona?

Anche in versione app, una volta effettuato il log-in, si può partecipare al concerto di cui si è acquistato il biglietto virtuale. Durante il concerto sarà possibile scattare dei selfie direttamente dall’app, selfie che poi compariranno nel videowall sul palco, insieme all’artista.

Sulla piattaforma saranno poi presenti i “social buttons” che permetteranno all’utente di inviare interazioni sul palco.

A-LIVE è un segnale forte di cambiamento che lega insieme un`idea di futuro sostenibile fra tecnologia e creatività, da percorrere insieme a tutti i musicisti e amanti della musica nel mondo

0