Plastex: il tessuto green. Dalla ricerca di materiali non tossici e riciclabili è emerso che la plastica è il materiale maggiormente adoperato per il riuso ed è tra i più utilizzati per dare vita a nuovi oggetti.

Il processo di riciclo della plastica permette di trasformare un rifiuto di imballaggio in una nuova materia prima, o meglio, in una materia prima-seconda, mutando le sue caratteristiche precedenti. Una riconversione tutta green, che consente di limitare gli sprechi. Facendo un giro su internet è facile constatare quanto il riciclo sia diventato importante, sono infatti svariati i siti che propongono idee per riutilizzare oggetti ormai in disuso. Bottiglie, bicchieri, tappi, scatole e persino buste di plastica diventano oggetti unici e particolari. Proprio a tal proposito l’ultima trovata per ciò che concerne il riciclo, arriva dal mondo del design.

Sembra quasi assurdo ma è proprio dal riutilizzo dei sacchetti di plastica che nasce un nuovo tessuto: il Plastex. Un materiale innovativo ed eco-attento, resistente, impermeabile, tollerante a sole, sabbia e polvere, facile da lavare e antimacchia, interamente realizzato con gli scarti dalle buste di plastica. Disponibile in quattro varianti nei modelli pianura, strisce, “zebra” e plaid, viene prodotto a mano con appositi telai, utilizzato in tappezzeria per rivestire sedie e divani, ma anche per creare articoli per la casa di uso quotidiano.

0