Dopo i lavori di restauro e ammodernamento riapre il Teatro Garibaldi di Modica. L’assessore regionale ai Beni Culturali, Alberto Samonà, visitando lo storico edificio, ha spiegato: “Apriamo seppur virtualmente il Teatro Garibaldi, dopo la fase di ristrutturazione. Avremmo voluto farlo con il pubblico, ma la festa con gli spettatori è solo rinviata. E’ un luogo simbolo di Modica ed è anche la dimostrazione che il bando per i teatri che abbiamo approvato nei mesi scorsi e che ha dato i suoi frutti con Comuni e Fondazioni virtuose, ha portato a ottimi risultati. Templi della cultura, che è un po’ come i templi greci, rappresentano la cultura di oggi, la cultura del contemporaneo. Ed è questa la vera scommessa”.

“Il nostro teatro torna finalmente alla vita, seppur ancora lontano dai suoi spettatori – commenta Ignazio Abbate, presidente della Fondazione Teatro Garibaldi e sindaco di Modica – Sono stati mesi d’intenso lavoro che abbiamo seguito con rigore, i cui risultati sono eccellenti”.

La ristrutturazione

I lavori hanno interessato il restauro edilizio, l’innovazione tecnologica e l’adeguamento di tutti gli impianti. Sono state inoltre acquistate le americane porta fari motorizzate e un servizio di amplificazioni e luci che diventa di proprietà del teatro.

Tra gli interventi il rifacimento ex novo di tutti i servizi igienici; la ritinteggiatura dei corridoi di accesso ai palchi; il restauro e la verniciatura delle porte esterne e interne, comprese le porte delle uscite di sicurezza, e delle finestre; il ripristino e la ritinteggiatura dei camerini degli attori; il rinnovo dell’arredamento del botteghino; la sostituzione di tutti i fan coil con fan coil di ultima generazione, la sostituzione della rampa esterna di accesso per i disabili, delle bacheche esterne e infine la riparazione dell’orologio che spicca sul prospetto del palazzo, fermo da anni.

Natale è il periodo della nascita, della riflessione interiore, del ritrovarsi con l’altro e in questo periodo così difficile, dopo questi mesi caratterizzati dalla paura e dalla distanza, tutto questo acquista un valore ancora più profondo – sottolinea il sovrintendente Tonino Cannata – Siamo ancora lontani fisicamente dal nostro pubblico, ma questa ripartenza, la riapertura alla vita teatrale, vuole essere un sincero augurio che facciamo a tutta la comunità affinché la serenità torni presto nelle nostre vite”.

L’iniziativa #InTeatroDigital

Il Teatro Garibaldi non ha mai smesso la sua attività, nonostante la chiusura al pubblico e ha scelto di spostarsi sul web con l’iniziativa #InTeatroDigital, un progetto digitale che prevede la messa in onda in streaming sulla pagina social del teatro degli spettacoli andati in scena in estate all’interno della rassegna InTeatroAperto e registrati dall’emittente televisiva Video Regione, co-partner del progetto. Il programma della rassegna “INTEATRODIGITAL” è consultabile sulle pagine social della Fondazione Teatro Garibaldi e sul sito www.fondazioneteatrogaribaldi.it.

0