Senza tempo. Eleganza e invenzione. Impronte indelebili di un vicino passato. Icone che non moriranno mai. Storie di oggetti che hanno fatto la storia.

BUTTERFLY STOOL di SORI YANAGI 1954
Dotato di un costruzione insolita: due forme identiche attaccate insieme simmetricamente intorno ad un asse con due viti sotto il sedile e una barra di ottone filettato. Lo sgabello Butterfly Stool abbina in modo unico forme orientaleggianti con le moderne tecniche di deformazione del legno messe a punto da Charles e Ray Eames. La silhouette curva delle due scocche ricorda le ali di una farfalla, è costituita da un multistrato laccato di compensato curvato con guarnizioni metalliche in ottone. Butterfly Stool di Sori Yanagi è disponibile in due dimensioni, anche con cuscino.

DALÙ DESK LAMP di VICO MAGISTRETTI 1969
Progettata da Vico Magistretti per Artemide, Dalu è una lampada da tavolo originale per illuminazione diretta. Funzionale come luce da tavolino o come luce di lettura sul comodino è disponibile nei colori arancio trasparente, rosso, bianco o nero, esprime lo spirito del nostro tempo, pur conservando l’inconfondibile design originario. Si tratta infatti di una ri-edizione della classica lampada da tavolo dell’era spaziale dal 1960. La lampada è composta da un corpo di materiale termoplastico stampato.

POLTRONA 4801 di JOE COLOMB 1965
Un autentico simbolo del design negli anni ’60, oggi ricercatissima alle aste di modernariato. La poltrona 4801 disegnata da Joe Colombo era costituita da tre porzioni di compensato sagomato collegati tra loro ed in origine era l’unico pezzo prodotto da Kartell interamente in legno, a causa dell’assenza di tecnologie capaci di renderne possibile la fabbricazione in plastica. Grazie ai progressi industriali contemporanei, è oggi disponibile in materiale tecnopolimero termoplastico trasparente nei colori cristallo, bianco e nero. Adatto per uso interno/esterno.

3