Senza tempo. Eleganza e invenzione. Impronte indelebili di un vicino passato. Icone che non moriranno mai. Storie di oggetti che hanno fatto la storia.

MORGANA di D. LAGO
Ideata da Daniele Lago, la cassettiera Morgana, è un mix di funzionalità ed eleganza. Questa struttura particolare si basa su un giunto interno che consente ad ogni cassetto di ruotare e slittare lateralmente in ogni direzione. Moduli sovrapposti l’uno all’altro nella completa libertà di movimento che consentono una continua possibilità di variazione. La dotazione delle quattro ruote accentua e completa il concetto di mobilità.

CHAIR ONE di K. GRCIC
Capofila della linea di sedute Family One di Magis e inconfondibile icona contemporanea, la Chair One è nata dalla creatività di Konstantin Grcic. Segno distintivo è la composizione simmetrica di triangoli irregolari, appoggiata alle quattro gambe a sezione rettangolare. Frutto della logica compositiva di sottrazione che ispira il designer tedesco, è concepita sfruttando le potenzialità dell’alluminio pressofuso. Grafica e tridimensionale, è un arredo dalla spiccata versatilità.

AIRE di P. LISSONI
Il più leggero fra i divani della collezione “Cassina I Contemporanei”, questo complemento invitante ed accogliente dentro nasconde uno scheletro ad alta tecnologia. Un risultato ottenuto attraverso l’abile uso di materiali e tecnologie. È realizzato in modo da consentire la totale separazione di ogni singolo componente e la riciclabilità fino all’80% del totale. Rispetto ad un tradizionale imbottito schiumato, Aire richiede il 65% in meno di poliuretano espanso. I rivestimenti amovibili in pelle o tessuto completano la costruzione a strati di Aire.

FLY di F. LAVIANI
Icona fra le lampade a sospensione, FLY, è stata disegnata da Ferruccio Laviani per Kartell. Un pezzo di design intramontabile. Allegro, colorato, da installare in piena libertà creativa. Viene veduto singolarmente, ma raggiunge la massima potenzialità espressiva se utilizzato in composizioni monocromatiche o miste. Esiste in undici varianti di colore, trasparenti o solidi. Evoca l’idea di una bolla di chewing-gum, dalla consistenza gommosa, cangiante a seconda dell’illuminazione. Ciò lo rende un pezzo ideale per giocare con il design.

OCTOPUS di C. COLOMBO
Presentato a Milano in occasione del Salone del Mobile 2007, il coffee table Octopus di Carlo Colombo è uno degli ultimi nati in casa Arflex ed è stato subito apprezzato per la misurata originalità. Ispirato alle piovre, creature tentacolari e sinuose, si caratterizza per il contrasto tra la moltitudine di tentacoli in metallo verniciato che compongono i sostegni della base e il sottile disco del piano di appoggio. Una suggestiva idea di movimento dovuta alla disposizione degli esili supporti.

0