In una società piena di tabù dove al dire si preferisce il fare… di nascosto, esiste una radicata convinzione riguardante il fatto che la tecnologia abbia portato ad una deformazione della nostra mente sessuale, creando desideri irrealistici che nella quotidianità non avremmo mai avuto.
Grazie alla tecnologia e ai suoi derivati sono migliaia le aziende che oggi rendono reali i desideri più arditi e infiniti, sono gli utenti che attraverso il suo utilizzo vogliono provare esperienze differenti dal reale.

Il sesso diviene smart: così come potete mettere al polso un braccialetto per misurare la vostra attività fisica, con Spreadsheet, ad esempio, potrete monitorare la vostra attività sessuale. Così come potete prenotare una stanza per le vostre vacanze tramite AirBNB, esiste anche KinkBNB (solo su invito al momento), per trovare il luogo ideale dove realizzare le proprie fantasie sessuali. Come potete entrate in un bar, puntare la ragazza più carina e decidere l’approccio da usare per riuscire ad accaparrarvi la sua attenzione, potete entrare in una chat, scegliere un nome che vi rappresenti, dare un’occhiata alle varie conversazioni e scegliere il vostro obiettivo.

Se volessimo le cose ancor più facili? Nessun problema esistono milioni di app che vi permetteranno di realizzare ogni sorta di desiderio. Le invenzioni tecnologiche non si limitano a renderci più semplice il reclutamento di un compagno o di una compagna, oggi il mercato sforna anche teledildonics, ossia sex toy controllati tramite pc, smarthphone e tablet. È certo che questo argomento non metterà mai tutti d’accordo e in fondo va bene così: c’è chi inneggerà ai vecchi valori di un tempo, chi sarà curioso di provare e chi sorriderà perché ne sa molto più di quanto voglia far credere. Comunque la pensiate, è probabile che la sfera intima degli esseri umani, nel corso degli anni, andrà sempre più mano nella mano con la tecnologia..

1 Ti piace