I ricercatori e le loro ricerche a casa tua! Torna come ogni anno in 13 città italiane, comprese Palermo e Catania, ma questa volta online, quindi fruibile da ogni parte del mondo, la Notte Europea dei Ricercatori.

Sharper 2020” (acronimo di SHAring Researchers’ Passion for Evolving Responsibilities) è il nome del progetto che sintetizza il suo obiettivo: creare occasioni di coinvolgimento del pubblico per far conoscere il lavoro dei ricercatori e il suo impatto sociale.

L’appuntamento è per venerdì 27 novembre sulla pagina Facebook dell’evento e sul sito dedicato al progetto Sharper Night. Le altre città protagoniste sono Ancona, Cagliari, Camerino, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Pavia, Perugia, Terni, Torino, Trieste.

In particolare, nel 2020 Sharper propone attività che legano le azioni della ricerca ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Questi sono il modello da seguire per avere un futuro migliore, adottato da tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite nel 2015 come un invito universale all’azione per porre fine alla povertà, alla disuguaglianza, ai cambiamenti climatici e ad altri problemi di portata globale e per proteggere il pianeta e garantire che tutte le persone godano di pace e prosperità entro il 2030.

L’evento aiuta il pubblico a scoprire il ruolo fondamentale dei ricercatori (oltre 500 i coinvolti ad esempio, a Palermo) come attori fondamentali nel disegnare il futuro insieme ai cittadini.

0