Scegliere di arredare la propria casa con consapevolezza, lasciandosi guidare dai consigli della filosofia del Feng Shui, contribuisce a migliorare la propria abitazione, organizzando la costruzione e l’arredamento dello spazio vitale in modo tale da poter raggiungere il massimo beneficio in termini di salute, rilassamento mentale, armonia spirituale e successo economico e professionale. Il Feng Shui, che letteralmente sta a significare acqua e vento ovvero due elementi inafferrabili che secondo la cultura orientale vengono associati a salute, felicità, pace e prosperità, è un’antica disciplina basata sulla filosofia cinese che pone lo sviluppo degli eventi naturali in relazione all’energia vitale di ciascun individuo. Secondo questa filosofia per raggiungere l’armonia e l’equilibrio mentale e fisico è fondamentale analizzare a fondo gli spazi circostanti puntando sui desideri e le attitudini di chi li vive. Ad incidere sulla nostra positività o negatività sono infatti diversi aspetti: sistemazione delle stanze, design, geometria della casa, colorazioni e materiali usati. È stato accertato che l’uso di illuminazioni, colori, arredi e complementi appropriati può incrementare la socializzazione e la produttività, potenziare la credibilità, ispirare sentimenti di fiducia e rendere gradevole la convivenza tra individui che condividono gli stessi spazi. Dalla simmetria della pianta alla disposizione interna ed esterna delle camere e dei complimenti d’arredo sono molteplici gli accorgimenti da seguire per raggiungere un’armonia assoluta. Adottare la filosofia del Feng Shui significa seguire specifiche regole riguardanti differenti aspetti, a partire dal decluttering: fare ordine liberandosi del superfluo. Oggetti inutilizzati, disordine, utensili doppioni possono influire negativamente sul nostro vivere quotidiano. Svincolarsi da ciò che non serve aiuta a vivere meglio e a dimezzare il carico di lavoro giornaliero dedicato alla sistemazione della casa. Tolto il superfluo bisogna trovare una giusta collocazione alle stanze che compongono la casa. Facendo riferimento ai punti cardinali, la disposizione interna delle camere deve seguire un orientamento ben preciso. Ogni ambiente, a cui metaforicamente è attribuita una relazione sociale, deve occupare una determinata posizione e direzione. È per questo che:
– la camera da letto essendo il luogo del riposo deve essere separata dalla zona giorno ed avere una posizione riparata in modo da tener lontani odori e rumori. Importante anche la posizione del letto che non deve mai trovarsi ne di fronte la porta d’ingresso della camera ne sotto ad una finestra, questo perché potrebbe compromettere il giusto riposo e creare malessere sia fisico che mentale;
– il soggiorno deve invece essere collocato fra ingresso e cucina. Il divano, presente in ogni salotto, un po’ come abbiamo visto per il letto, non andrebbe mai collocato di fronte ad una porta o ad una finestra perché una quantità eccessiva di energia potrebbe interferire negativamente con il relax delle persone. La giusta collocazione è quindi contro un muro al fine di proteggere le spalle di chi vi è seduto;
– la cucina essendo uno degli ambienti più importanti della casa perché destinato alle relazioni, ad accogliere conoscenti e godere dei momenti di intimità familiare, non deve mai poter essere accessibile direttamente dall’entrata principale della casa;
– particolare attenzione bisogna prestare infine al bagno che deve restare la stanza meno contaminata di tutte. Non deve mai trovarsi vicino all’ingresso della casa, ne essere adiacente alla cucina.
Questi sono solo alcuni degli accorgimenti proposti dalla dottrina Feng Shui. Per arredare la propria casa è fondamentale fare attenzione anche ai colori. Più precisamente il Feng Shui vieta severamente la scelta dei colori in modo casuale e consiglia invece di associare a ciascuno spazio abitativo un determinato colore. È cosi che: rosso ed arancione essendo colori che facilitano le conversazioni, vengono ritrovati in salotto; blu e verde favorendo il relax sono utilizzati nelle camere da letto e in bagno ed infine il giallo colora le cucine delle abitazioni perché stimola l’appetito e dona l’energia giusta per affrontare la giornata. Ottimizzare gli ambienti, adottare regole semplici ed efficienti, puntare sull’energia, la positività e la vitalità delle persone che vivono insieme a noi la casa diventa così, per la dottrina Feng Shui, determinante perché non solo consente di migliorare la qualità della nostra vita ma incrementa il senso di appartenenza che ciascun individuo instaura con il proprio spazio abitativo.

0