Il digitale oramai ha semplificato se non migliorato tanti aspetti della nostra vita. Vogliamo visitare qualche posto che non ci è familiare? Mangiare qualcosa di tipico?
Acquistare qualcosa di particolare? Una volta pochi istituti divulgativi si cimentavano nella raccolta di informazioni a scopo turistico, basti pensare al Touring Club Italiano ed alle sue famose guide di colore rosso, compagne indivisibili di qualsiasi viaggiatore accorto.
Al giorno d’oggi invece, grazie allo smartphone ritroviamo in qualsiasi momento e con maggiore praticità tutte le informazioni che servono a soddisfare la nostra curiosità, senza bisogno di portare dietro pesanti manuali e scomode mappe. La produzione di App e pagine internet si è moltiplicata a dismisura creando molto spesso confusione e non pochi grattacapi legati alla veridicità delle informazioni. Gianfranco Scrofano e Corrado Porzio, fondatori di Sicilia.uno in una bella giornata estiva del 2015, sedutisi di fronte al mare per ovviare a tali problemi decidono di creare un applicativo capace di fornire servizi di tipo turistico.
Un contenitore digitale e personalizzato capace di racchiudere, con fonti verificate, quante più informazioni possibili riguardanti ogni singola città della Sicilia.
Un’idea interessante ed innovativa che stuzzica da subito la curiosità di tantissime realtà isolane, prima tra tutte la città di Noto che credendo fermamente nel progetto decide di commissionare ai due ideatori la creazione dell’App dedicata all’Infiorata.
Sulla scia di questo successo arrivano nuove richieste legate ad altri eventi tra i quali l’Inverdurata di Pachino e la Sagra del Pesce di Pozzallo.
Inoltre sempre per la Città di Noto nasce l’App “Noto Informa”, curata nei minimi dettagli, che permette di avere informazioni sugli eventi presenti in città e prenotare con pochi tap sullo schermo un ristorante o una struttura dove poter alloggiare. “Un successo inaspettato – dichiarano Scrofano e Porzio – che nel 2016 ha portato proficui risultati”. E nel 2017? Sicilia.uno punterà tutto sullo sviluppo e sulla possibilità di ingrandirsi ancora di più. Grazie alla visibilità conquistatasi a Settembre partecipando allo “Startup Weekend” di Google a Marsala, i due fondatori infatti sono sicuri di raggiungere traguardi importanti anche in quest’anno appena iniziato.

0