L’ultima frontiera del servizio fotografico nel settore matrimoni è il “Trash the dress”. Un trend nato in America qualche anno fa, che pian pianino sta prendendo piede anche in Italia tra le neo spose che adorano divertirsi uscendo un po’ fuori dagli schemi. Una moda che capovolge gli ordinari cliché su cui ci si orienta quando si decide di organizzare il proprio matrimonio. Niente vestiti stravaganti, location di lusso e matrimoni a tema. Per stare al passo con i tempi bisogna essere trash e puntare quindi su qualcosa di estremo, come vivere un’esperienza unica rovinando il proprio abito durante uno shooting fotografico che lascerà tutti a bocca aperta. A conservare vivo il ricordo di quel meraviglioso giorno non sarà dunque più l’abito conservato gelosamente come fosse una reliquia per anni ed anni dentro l’armadio, ma un book fatto di scatti mozzafiato. Addio a strascichi, perline, pietre, organza e macramè: sporcare, sgualcire, strappare il tanto agognato abito bianco sarà l’unico obiettivo se si sceglie di seguire questa nuova tendenza. Che si decida di posare rotolando sulla battigia a mare o di immergersi in un lago in montagna, sporcarsi nel fango o riempirsi di colore: la cosa importante è divertirsi. Un modo alternativo, una sorta di inno alla libertà in quanto il tutto avviene a cerimonia conclusa a distanza di qualche giorno dal matrimonio, abbandonati ormai tutti gli stress e le tensioni. Spazio dunque alla creatività!

2